You are here

Glossary

Chemical Terms
Sostanza chimica

Nome comunemente utilizzato per designare elementi chimici, composti e miscele di composti ed elementi.

Agente chimico

Questo termine è utilizzato nella normativa di base in materia di SSL: 'Chemical agent`1 means any chemical element or compound, on its own or admixed, as it occurs in the natural state or as produced, used or released, including release as waste, by any work activity, whether or not produced intentionally and whether or not placed on the market

Articolo chimico

An object which during production is given a special shape, surface or design which determines its function to a greater degree than does its chemical composition.

Esempi tipici sono pneumatici, arredi in plastica, dispositivi elettronici, tessuti prodotti con fibre chimiche, cavi.

Prodotto chimico

Prodotto costituito da una o più sostanze chimiche o composti. La sua funzione è determinata in larga misura dalla sua composizione chimica.
Esempi tipici sono colle, pitture, inchiostri, disinfettanti, biocidi, plastificanti, silicone, fuochi artificiali, oli lubrificanti, ecc.

Composto

Composto chimico formato da due o più elementi chimici.

Sostanza pericolosa

La classificazione delle sostanze pericolose si basa sulle categorie definite nella nel regolamento CLP Tali categorie comprendono i pericoli per la sicurezza (esplosivo, infiammabile, instabile, ecc.), i pericoli per la salute (tutti gli aspetti dei danni a breve e lungo termine per la salute) e i pericoli ambientali (ambiente acquatico, ecc.).

Polvere

Solid particles of a substance or mixture suspended in a gas (usually air).

Fumi

Il termine “fumi” si riferisce in particolare a particelle solide fini in sospensione nell’aria, spesso prodotte dalla volatilizzazione di sostanze fuse (ad esempio fumi di saldatura o di gomma).

Gas

I gas sono sostanze che: 
i) a 50 °C hanno una tensione di vapore (assoluta) superiore a 300 kPa; o 
ii) sono completamente gassose a 20 °C a una pressione standard di 101,3 kPa.

Contaminanti atmosferici generati – cfr.: sostanze generate
Sostanze generate – contaminanti atmosferici generati

Le sostanze e i contaminanti atmosferici possono essere generati da processi nei luoghi di lavoro, ad esempio processi di combustione nei quali sono emessi vapori, esalazioni e fumo, e processi di macinazione e taglio che emettono polveri. Queste sostanze e i contaminanti atmosferici generati possono essere pericolosi.

“Hazardous substance” (Sostanza pericolosa) - cfr. “Dangerous substance” (Sostanza pericolosa)

Una sostanza che soddisfa i criteri relativi ai pericoli fisici, per la salute o per l’ambiente di cui all’allegato I, parti da 2 a 5 del regolamento CLP, e classificata in relazione alle rispettive classi di pericolo previste in tale allegato.

La classificazione delle sostanze pericolose si basa sulle categorie definite nel regolamento CLP. Tali categorie comprendono i pericoli fisici (esplosivi, infiammabili, instabili ecc.), i pericoli per la salute (tutti gli aspetti dei danni alla salute a breve e a lungo termine ) e i pericoli per l’ambiente (ambiente acquatico
ecc.) 
Spesso i termini “hazardous substance” e “dangerous substances” (sostanze pericolose) sono utilizzati come sinonimi. Non esiste una distinzione chiara tra i due termini, il loro uso dipende dalle preferenze linguistiche.

Liquido

Liquid means a substance or mixture which: 
(i) at 50 °C has a vapour pressure of not more than 300 kPa (3 bar);
(ii) is not completely gaseous at 20 °C and at a standard pressure of 101,3 kPa; and 
(iii) which has a melting point or initial melting point of 20 °C or less at a standard  pressure of 101,3 kPa;

Miscela

‘Mixture’ means a mixture or solution composed of two or more substances.

Generato da un processo

I contaminanti generati da un processo possono essere generati come emissioni da qualsiasi tipo di processo che comporta un’esposizione negli ambienti di lavoro, ad esempio processi di combustione, processi che determinano una degradazione fisica o chimica del materiale di partenza o che lo modificano in altro modo.

Solido

Solid means a substance or mixture which does not meet the definitions of liquid or gas (CLP)

Stato della materia caratterizzato da rigidità strutturale e da resistenza a variazioni di forma o volume.

Sostanza

‘Substance’ means a chemical element and its compounds in the natural state or obtained by any manufacturing process, including any additive necessary to preserve its stability and any impurity deriving from the process used, but excluding any solvent which may be separated without affecting the stability of the substance or changing its composition;
Elemento chimico o composto formato da due o più elementi chimici.

Health and Safety
Cancerogeno

Carcinogen means a substance or a mixture of substances which induce cancer or increase its incidence.

Esplosivo

An explosive substance or mixture is a solid or liquid substance or mixture of substances which is in itself capable by chemical reaction of producing gas at such a temperature and pressure and at such a speed as to cause damage to the surroundings.

Esposizione

Il termine “esposizione” indica che una sostanza è presente nell’ambiente di un lavoratore e può essere inalata o assorbita per contatto con la pelle (compresi gli occhi, le orecchie) o mediante ingestione. Contact of an organism with a chemical, radiological, or physical agent. Exposure is quantified as the amount of the agent available at the exchange boundaries of the organism (e.g. skin, lungs, gut) and available for absorption.

Infiammabile

Il regolamento CLP stabilisce una differenziazione tra gas infiammabili, aerosol infiammabili, liquidi infiammabili e solidi infiammabili e applica criteri diversi. Una definizione semplificata è che tutte le sostanze che possono prendere fuoco e bruciare o alimentare l’accensione e la combustione di altri materiali sono classificate come infiammabili.

Pericolo

Un pericolo è qualcosa che può causare danni. I pericoli possono danneggiare le persone, la proprietà, i processi; possono causare incidenti e problemi di salute, perdita di produzione, danni ai macchinari ecc. 

Ingestione

Introduzione di alimenti, farmaci, liquidi o altre sostanze nel corpo attraverso la bocca.

Inalazione

Inspirazione d’aria nelle vie aeree e nei polmoni.

Irritanti, della pelle

Skin irritation means the production of reversible damage to the skin following the application of a test substance for up to 4 hours.

Mutageno

A mutation means a permanent change in the amount or structure of the genetic material in a cell. The term ‘mutation’ applies both to heritable genetic changes that may be manifested at the phenotypic level and to the underlying DNA modifications when known (including specific base pair changes and chromosomal translocations).

Tossicità per la riproduzione

Reproductive toxicity includes adverse effects on sexual function and fertility in adult males and females, as well as developmental toxicity in the offspring.

Rischio

Il rischio occupazionale riguarda la probabilità e la gravità di un infortunio o di una malattia che si verificano a seguito dell’esposizione a un pericolo. 

Sostanze sensibilizzanti, delle vie respiratorie e della pelle

Respiratory sensitiser means a substance that will lead to hypersensitivity of the airways following inhalation of the substance.

Skin sensitiser means a substance that will lead to an allergic response following skin contact

Sensibilizzante

Per sostanza sensibilizzante delle vie respiratorie s’intende una sostanza che, se inalata, provoca un’ipersensibilità delle vie respiratorie.

Per sostanza sensibilizzante della pelle s’intende una sostanza che, a contatto con la pelle, provoca una reazione allergica

Tossicità (acuta)

Dal punto di vista giuridico, una sostanza chimica (sostanza, miscela) presenta tossicità acuta se soddisfa i seguenti criteri stabiliti dal regolamento CLP:

Acute toxicity means those adverse effects occurring following oral or dermal administration of a single dose of a substance or a mixture, or multiple doses given within 24 hours, or an inhalation exposure of 4 hours.

Il regolamento CLP distingue tra tossicità per via orale (ingestione), tossicità per via cutanea (contatto) e tossicità per inalazione.

Tossicità (altro)

L’esposizione a sostanze pericolose può causare danni a organi specifici. Il regolamento CLP stabilisce una differenziazione dei danni a organi specifici tra danni dovuti a un’esposizione singola e danni dovuti a esposizioni ripetute.

Legislation
CAD

cfr. direttiva sugli agenti chimici

Direttiva sugli agenti cancerogeni e mutageni

Direttiva 2004/37/CE (direttiva sugli agenti cancerogeni e mutageni, CMD) 
del 29 aprile 2004, sulla protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti da un’esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni durante il lavoro

Direttiva sugli agenti chimici

Direttiva 98/24/CE (direttiva sugli agenti chimici, CAD)
del 7 aprile 1998 sulla protezione della salute e della sicurezza dei lavoratori contro i rischi derivanti da agenti chimici durante il lavoro (quattordicesima direttiva particolare ai sensi dell’articolo 16, paragrafo 1, della direttiva 89/391/CEE)

Classificazione, etichettatura e imballaggio più l’abbreviazione CLP

Regolamento (CE) n. 1272/2008 (regolamento CLP)
del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 dicembre 2008, relativo alla classificazione, all’etichettatura e all’imballaggio delle sostanze e delle miscele che modifica e abroga le direttive 67/548/CEE e 1999/45/CE e che reca modifica al regolamento (CE) n. 1907/2006

CLP

cfr. classificazione, etichettatura e imballaggio

CMD

cfr. direttiva sugli agenti cancerogeni e mutageni

GHS

cfr. sistema mondiale armonizzato 

Sistema mondiale armonizzato

Informazioni sul GHS

Limiti di esposizione professionale

Direttiva 2009/161/UE – Valori limite indicativi di esposizione professionale

OEL

cfr. limiti di esposizione professionale 

REACH

cfr.  registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche

Registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche

Regolamento (CE) n. 1907/2006 (regolamento REACH)
del 18 dicembre 2006, concernente la registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH), che istituisce un’agenzia europea per le sostanze chimiche

Scheda dati di sicurezza

Regolamento (CE) n. 1907/2006 - REACH

SDS

cfr. scheda dati di sicurezza

Measures and Procedures
Misure di controllo

Tutte le misure volte a ridurre la generazione di sostanze pericolose e il rischio di esposizione.

Pittogrammi di pericolo

Hazard pictogram means a graphical composition that includes a symbol plus other graphic elements, such as a border, background pattern or colour that is intended to convey specific information on the hazard concerned;

Indicazione di pericolo

Hazard statement means a phrase assigned to a hazard class and category that describes the nature of the hazards of a hazardous substance or mixture, including, where appropriate, the degree of hazard;

Misurazione dei contaminanti atmosferici

Misurazione della concentrazione di contaminanti atmosferici sul luogo di lavoro. Le misurazioni possono essere utilizzate per misurare l’esposizione dei lavoratori o per studiare la concentrazione di contaminanti atmosferici sul luogo di lavoro – ad esempio fuoriuscite –, l’individuazione di fonti che emettono inquinanti atmosferici e la valutazione dell’efficacia degli scarichi per poter decidere in merito alle misure da adottare. A seconda della sostanza da misurare, sono disponibili diversi tipi di apparecchi di misurazione. 

Misurazione

Misurazione dell’esposizione dei lavoratori a sostanze chimiche pericolose mediante l’utilizzo di metodi e strumenti di misura specifici per la sostanza/il gruppo di sostanze. Sono molto utilizzate la misurazione di concentrazioni aeree nei luoghi di lavoro (permanente e caso per caso) e la misurazione di sostanze pericolose o dei loro metaboliti nelle sostanze biologiche (ad es. sangue o urina) del lavoratore o dei lavoratori esposti.

Misure - Misure di controllo

Tutte le misure intese ad aumentare la sicurezza e la salute. Le misure possono ridurre la produzione di sostanze pericolose o ridurre il rischio di esposizione. 

Misure organizzative

Tutte le misure volte alla riduzione delle esposizioni a sostanze pericolose mediante interventi sull’organizzazione (ad es. riduzione del numero di lavoratori nelle aree esposte).

Dispositivi di produzione individuale più l’abbreviazione DPI

PPE means:

(a) equipment designed and manufactured to be worn or held by a person for protection against one or more risks to that person's health or safety;

(b) interchangeable components for equipment referred to in point (a) which are essential for its protective function;

(c) connexion systems for equipment referred to in point (a) that are not held or worn by a person, that are designed to connect that equipment to an external device or to a reliable anchorage point, that are not designed to be permanently fixed and that do not require fastening works before use;

Valutazione dei rischi

Lo scopo della valutazione del rischio occupazionale è proteggere la salute e la sicurezza dei lavoratori. La valutazione dei rischi comprende l’individuazione dei rischi, la valutazione della gravità dei rischi e la decisione sulla necessità di intervenire per ridurre il rischio.
In virtù della normativa sulla salute e la sicurezza, tutti i datori di lavoro devono effettuare valutazioni periodiche dei rischi.

Scheda dati di sicurezza (SDS)

Le SDS forniscono informazioni circa le proprietà di un prodotto chimico, i suoi pericoli e le istruzioni per la manipolazione, lo smaltimento e il trasporto, il pronto soccorso, le misure antincendio e le misure di sicurezza per ridurre l’esposizione. Le informazioni contenute nella SDS sono necessarie per comprendere i rischi e sapere come gestire il prodotto chimico in condizioni di sicurezza.

Sostituzione

Sostituzione di una sostanza pericolosa o un prodotto chimico o un processo che genera sostanze pericolose con una sostanza, un prodotto o un processo meno pericolosi.

Misure tecniche

Tutte le misure volte alla riduzione delle esposizioni a sostanze pericolose mediante l’utilizzo di sussidi di natura tecnica.