You are here
24/09/2018

L’EU-OSHA si unisce alla lotta contro i tumori professionali alla conferenza della presidenza austriaca dell’UE

Il 24 e 25 settembre, la  presidenza austriaca del Consiglio dell’Unione europea  organizza a Vienna una conferenza ad alto livello dal titolo  “La lotta contro i tumori professionali”. Numerosi relatori e partecipanti, fra cui politici, parti sociali ed esperti del settore studieranno delle soluzioni per proteggere i lavoratori europei dall’esposizione agli agenti cancerogeni sul lavoro.

La conferenza presenterà una panoramica delle sfide attuali nonché gli ultimi sviluppi e le iniziative in corso. Gli aspetti affrontati spazieranno dalla prospettiva europea a misure semplici e soluzioni pratiche da poter applicare all’interno delle imprese. Nell’ambito dei workshop, i partecipanti avranno la possibilità di discutere sugli approcci basati sul rischio, sulla gestione del rischio e la sorveglianza sanitaria sul luogo di lavoro nonché sulle attività di sensibilizzazione.

Alla conferenza, l’EU-OSHA presenterà la campagna “Ambienti di lavoro sani e sicuri 2018-19” e presiederà una sessione che tratterà i temi delle buone pratiche, le politiche e le iniziative di sensibilizzazione come la tabella di marcia dell’UE sugli agenti cancerogeni. Questo programma prevede informazioni sui rischi derivanti dall’esposizione ad agenti cancerogeni e su come affrontarli trovando soluzioni concrete e condividendo buone pratiche. Avviata nel 2016 sotto la presidenza UE dei Paesi Bassi, la prossima destinazione della tabella di marcia è Helsinki, in quanto la prossima presidenza finlandese dell’UE ha annunciato il proprio sostegno al programma nel 2019.

Marianne Thyssen, Commissario UE responsabile per l’Occupazione, gli affari sociali, le competenze e la mobilità dei lavoratori, ha dichiarato che “la tabella di marcia è un’iniziativa molto apprezzata per garantire che l’ambizioso programma avviato per aggiornare la protezione contro l’esposizione agli agenti cancerogeni sia applicato sui luoghi di lavoro in tutta l’UE”.

“La protezione contro le sostanze cancerogene è anche di particolare interesse per l’Austria. Il nostro obiettivo comune è quello di ridurre il numero di vittime adesso come in futuro. Occorre quindi un approccio forte e comune a questo problema a livello europeo” ha sostenuto Beate Hartinger-Klein, ministro austriaco del Lavoro, gli affari sociali, la salute e la tutela dei consumatori.

“L’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) sta lavorando per mettere in evidenza la portata del problema e l’importanza di prevenire l’esposizione agli agenti cancerogeni sul lavoro nel contesto della nostra attuale campagna Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro in presenza di sostanze pericolose”, ha dichiarato il direttore Christa Sedlatschek. “Crediamo che informando ed educando i lavoratori e i datori di lavoro – nonché offrendo soluzioni pratiche – potremo ridurre e persino eliminare l’esposizione agli agenti cancerogeni sul lavoro, evitando così inutili sofferenze e decessi a causa del cancro”.

Tra i lavori dell’EU-OSHA in questo campo vi sono una relazione con relativa sintesi dal titolo Exposure to carcinogens and work-related cancer: a review of assessment methods [L’esposizione agli agenti cancerogeni e i tumori correlati al lavoro: una rassegna dei metodi di valutazione]. Gli eventi nell’ambito del programma della tabella di marcia sono riepilogati nel seminario Fighting cancer at the workplace seminar - EU roadmap on carcinogens [Seminario sulla lotta contro i tumori sul luogo di lavoro: tabella di marcia UE sugli agenti cancerogeni] e nel seminario “Agenti cancerogeni e tumori correlati al lavoro”.

Maggiori informazioni sulla conferenza

Maggiori informazioni sul problema degli agenti cancerogeni sul luogo di lavoro 

Sito web della tabella di marcia UE sugli agenti cancerogeni 

Note all’editore: 
1

La Campagna «Ambienti di lavoro sani e sicuri 2018-19» (Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro in presenza di sostanze pericolose) è intesa a sensibilizzare il pubblico in merito alle sostanze pericolose su luogo di lavoro e a divulgare informazioni su come sia possibile prevenire l’esposizione. La campagna è coordinata a livello nazionale dai punti focali dell’EU-OSHA ed è sostenuta da partner della campagna ufficiali e mediatici, nonché dall’Enterprise Europe Network, prefiggendosi cinque obiettivi:

  • sensibilizzare circa la rilevanza e l’importanza della gestione delle sostanze pericolose negli ambienti di lavoro europei;
  • promuovere la valutazione dei rischi, l’eliminazione e la sostituzione fornendo strumenti pratici ed esempi di buone pratiche;
  • sensibilizzare in merito ai rischi di esposizione ad agenti cancerogeni attraverso il sostegno offerto allo scambio di buone pratiche;
  • rivolgersi in particolare a gruppi specifici di lavoratori che sono maggiormente a rischio, fornendo fatti e cifre «su misura» nonché orientamenti sulle buone pratiche;
  • aumentare la consapevolezza degli sviluppi politici e legislativi pubblicando orientamenti e una panoramica in un linguaggio semplice sulla normativa in vigore.

Dopo il lancio del 24 aprile 2018, i punti salienti della campagna includeranno le Settimane europee per la sicurezza e la salute sul lavoro (ottobre 2018 e 2019) e l’evento per lo scambio di buone prassi (all’inizio del 2019). La campagna si concluderà con la cerimonia di conferimento del Premio per le buone pratiche e il Vertice della campagna «Ambienti di lavoro sani e sicuri» (che si svolgeranno entrambi nel novembre 2019). Questi eventi saranno ospitati a Bilbao dall’EU-OSHA e offriranno ai partecipanti la possibilità di festeggiare i successi della campagna e di riflettere sulle esperienze acquisite.

2

L’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) contribuisce a rendere l’Europa un luogo più sicuro, sano e produttivo in cui lavorare. Oltre a svolgere ricerche, elaborare e distribuire informazioni affidabili, equilibrate e imparziali nel campo della sicurezza e della salute, l’Agenzia organizza campagne paneuropee di sensibilizzazione. Istituita nel 1994 dall’Unione europea, l’Agenzia, che ha sede a Bilbao, in Spagna, riunisce rappresentanti della Commissione europea, dei governi degli Stati membri, delle organizzazioni di datori di lavoro e di lavoratori nonché esperti di spicco in ciascuno degli Stati membri dell’UE e di altri paesi.

Ora ci potete seguire su Facebook, Twitter, LinkedIn, YouTube oppure potete iscrivervi alla nostra newsletter mensile OSHmail. Potete anche registrarvi per ricevere periodicamente notizie e informazioni dall'EU-OSHA attraverso feed RSS.

http://osha.europa.eu

Diventa un partner mediatico

Sei interessato a lavorare con noi per diffondere i messaggi della campagna Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro in presenza di sostanze pericolose?

Contatti con la stampa

Press Officer
Birgit Müller
+34 944 358 359
Corporate Promotions Manager
Marta Urrutia
+34 944 358 357
Manager of the Brussels liaison office
Brenda O’Brien
+32 2 401 68 59, +32 0 477 175 770

Kit per la stampa

Se stai raccogliendo informazioni sulla campagna «Ambienti di lavoro sani e sicuri», consulta il nostro materiale per la stampa, che comprende comunicati stampa, immagini, un calendario di eventi e tutti i fatti e le cifre principali.