You are here

1D-1920x589px.jpg

Come si possono gestire i rischi per assicurare un invecchiamento sano sul lavoro?

È fondamentale prevenire gli infortuni sul lavoro e i problemi di salute in tutto l'arco della vita perché la salute in età avanzata è influenzata dalle condizioni di lavoro negli anni precedenti. I giovani lavoratori di oggi sono i lavoratori anziani di domani.

È fondamentale adottare un approccio olistico alla gestione della sicurezza e della salute sul lavoro (SSL), tenendo conto di tutti i fattori che potrebbero incidere su di esse. Le politiche riguardanti le risorse umane possono avere un ruolo importante assicurando una buona gestione dei rischi, soprattutto psicosociali. Inoltre, nel contesto dell'invecchiamento della forza lavoro, sono sempre più importanti la riabilitazione e le politiche di sostegno per la ripresa del lavoro in seguito a malattia.

Un esempio di questo approccio olistico alla gestione della SSL è il concetto di "capacità lavorativa". La capacità lavorativa è l'equilibrio tra le esigenze lavorative e le risorse individuali. La promozione di una buona capacità lavorativa richiede una buona leadership e la partecipazione dei lavoratori.

I datori di lavoro sono tenuti per legge a svolgere valutazioni dei rischi che devono tenere conto dei rischi legati all'età. Tuttavia, i lavoratori in età avanzata non sono un gruppo omogeneo e le differenze in termini di capacità funzionale e di salute tra gli individui aumentano con l'età. Per questo, nella valutazione dei rischi occorre tenere conto della diversità.

I cambiamenti delle capacità funzionali di una persona si possono affrontare adattando il lavoro, ad esempio utilizzando attrezzature che permettano di ridurre il carico di lavoro fisico o prevedendo una formazione sulle tecniche di sollevamento corrette. Si deve ricordare che una corretta progettazione dell'ambiente di lavoro e una buona organizzazione del lavoro comportano benefici per tutte le fasce d'età.

Consigliati per te